ARGOMENTI

Icon_licht

Luce

Fatto: la luce ha un’influenza positiva sulla salute e il benessere dovuta a un maggiore livello di illuminazione.
Parametri: sana luce diurna, illuminazione artificiale regolabile e una vista.

46 minuti in più di sonno ogni notte a seguito di un posto di lavoro con sufficiente luce diurna.

La buona illuminazione è fondamentale per la soddisfazione dell’utente. La nostra comprensione dell’influenza dell’illuminazione sulla salute e il benessere è in continua crescita. È difficile distinguere i benefici della luce diurna e i benefici di una vista interessante. Vari studi nell’ultimo decennio hanno cercato di determinare il guadagno di produttività come risultato della vicinanza di finestre. Gli esperti attualmente pensano che una vista è probabilmente il fattore principale, in particolare una vista che offre un collegamento alla natura. Si troverà qui di seguito un rapporto dettagliato sulle conseguenze di un edificio non sufficientemente performante in termini di illuminazione.

Fonte: “Gezondheid, Welzijn & Productiviteit in Kantoren” del Dutch Green Building Council.

MINUTI DI SONNO IN PIÙ OGNI NOTTE


Icon_akoestiekAcustica

Fatto: la cattiva acustica è un fattore di perturbazione in ambienti d’ufficio.
Parametri: intelligibilità del parlato, controllo del livello di rumore esterno e interno e limitazione di risonanza.

24 giorni di lavoro all’anno è la perdita per dipendente a causa della cattiva acustica.

Un ambiente di lavoro produttivo fornisce un buon equilibrio di privacy e comunicazione, ragion per cui è importante determinare l’acustica giusta che fa per le persone, l’attività e lo spazio.

La cattiva acustica è il più grande fattore dirompente all’interno di ambienti d’ufficio e la ricerca ha dimostrato che questo fornisce il legame più forte con la perdita di produzione. Oltre alla perdita di produzione, l’acustica sfavorevole può portare a un congedo di malattia, generazione di ormoni dello stres,ridotta soddisfazione professionale e irritazioni reciproci. Le interruzioni di rumore riducono la capacità di prestazione, anche dopo questo rumore si è fermato.

Fonte:“Gezondheid, Welzijn & Productiviteit in Kantoren” dle Dutch Green Building Council.

GIORNI DI LAVORO PERSI PER ANNO PER DIPENDENTE


Icon_thermischComfortComfort Termico

Fatto: l’influenza del comfort termico fisico (livello di comfort) delle persone è molto importante.

Parametri: temperatura dell’aria, temperatura della radiazione, umidità, velocità dell’aria, abbigliamento e livello di attività.

La produttività è ottimale tra 20C e 25C.

Il comfort termico costituisce una parte importante del clima interno. Molti studi hanno dimostrato che la percezione del comfort termico ha un grande impatto sulla soddisfazione riguardo il posto di lavoro e la produttività. La conclusione principale è che un impulso significativo della produttività può essere raggiunto impedendo sgradevolmente abbastanza alte o abbastanza basse temperature.

Fonte:“Gezondheid, Welzijn & Productiviteit in Kantoren” del Dutch Green Building Council.


Icon_Interieur

Ambiente d’ufficio

Fatto: l’ambiente d’ufficio influisce la concentrazione, la collaborazione, la riservatezza e la creatività.
Parametri: mobili, tipologie di posto di lavoro e personalizzazione.

La diversità di tipologie nel posto di lavoro favorisce la produttività.

La ricerca ha dimostrato che l’ambiente d’ufficio può influenzare la creatività, la collaborazione, la riservatezza e la concentrazione. Questo influenza direttamente la salute, il benessere mentale e le prestazioni cognitive dei dipendenti. Se si presta attenzione ai cosiddetti ‘fattori intangibili’ e si fa ricerca riguardo gli effetti del design d’ufficio, questo può fornire un importante contributo alle urgenti questioni sociali e economiche, cioè gli alti costi di assistenza sanitaria per malattie legate allo stile di vita, la prevalenza aumentata delle malattie psicologiche e il basso entusiasmo e solidarietà dei dipendenti nei confronti del loro lavoro e del datore di lavoro.

Un ambiente di lavoro che offre condizioni ottimali in modo che i dipendenti possano mantenere abitudini di vita sane, la capacità di eseguire compiti senza inutile stress e lo sviluppo di un senso interno di appartenenza è in grado di ridurre la quantità di assenze per malattia, aumentare la produttività e alla fine tradursi in una maggiore efficienza operativa.

Fonte:“Gezondheid, Welzijn & Productiviteit in Kantoren” del Dutch Green Building Council.


Icon_Lucht

Qualità dell’aria

Fatto: una buona qualità dell’aria ha effetti diretti sulla salute, nonché effetti psicologici.
Parametri: l’afflusso controllato di aria fresca dall’esterno, la sostituzione dell’aria contaminata e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

Fino al 10% di perdita di produttività nel caso di cattiva qualità dell’aria.

L’aria sporca difficilmente può essere percepita a occhio nudo. Tuttavia, la qualità dell’aria influisce notevolmente il benessere e la produttività dei dipendenti e può anche portare a malattie delle vie respiratorie e altre malattie. Questo è causato principalmente dalla cattiva ventilazione e l’evaporazione di sostanze organiche volatili (VOC) emissioni per esempio da mobili e pavimenti, detergenti e materiali da costruzione.

Fonte:“Gezondheid, Welzijn & Productiviteit in Kantoren” del Dutch Green Building Council.

%

PERDITA DI PRODUTTIVITÀ IN CASO DI CATTIVA QUALITA DELL'ARIA


Icon_IndividueleControle

Controllo Individuale

Fatto: la gente vuole avere la sensazione che può controllare la sua situazione lavorativa.

Parametri: capacità di regolare la temperatura, capacità di aprire le finestre, gestione del livello di luce, mobili flessibili ecc

Controllo sul clima interno e personalizzazione dell’ambiente di lavoro dà ai dipendenti un senso di legittimazione e autonomia.

Ci sono forti indicazioni scientifiche di un’influenza positiva di controllo personale sulla produttività, la motivazione e la coesione del gruppo e la soddisfazione sul lavoro.

Fonte:“Gezondheid, Welzijn & Productiviteit in Kantoren” del Dutch Green Building Council.

Cosa & per chi

Come sono le prestazioni del vostro edificio ? Questo è ciò che “Comfortmeter” documenta per voi: le prestazioni del vostro edificio (i) per quanto riguarda il criterio più importante tecnologico di successo attraverso gli occhi degli utenti giornalieri.

Perché

Un certo numero di studi scientifici hanno chiaramente dimostrato che la capacità di prestazioni, la soddisfazione sul lavoro, il godimento del lavoro e la salute sono direttamente influenzati dal comfort offerto dall’ambiente di lavoro. Il benessere fisico dei dipendenti influenza direttamente la loro produttività.

Come

Le persone sono il miglior punto di riferimento.

Il Comfortmeter misura la performance del vostro edificio attraverso i suoi utenti giornalieri. Queste sono le persone che determinerano se il vostro cliente è in definitiva soddisfatto. Ciò fornirà informazioni di prima mano.

Chi siamo

Il Comfortmeter è il risultato di una collaborazione tra le autorità internazionali coinvolte in efficienti, sostenibili e orientati alle prestazioni edifici per uffici come Factor4 e sei rinomate università europee, tra cui KU Leuven e TU Braunschweig.